PERCHÉ APRO QUESTO BLOG

Nella storia dell’uomo l’olio è tutto: è per questo che ho deciso di aprire un Blog sull’Olio di Oliva.

L’olio è sacro, Cristo è l’unto del Signore, l’olio si usa per l’alimentazione, per la cosmesi,per l’illuminazione…

Un tempo quando moriva  un olivo si chiamava un sacerdote a benedire quel luogo che aveva ospitato quel sacro albero.

Ho dedicato la mia vita allo studio della relazione che vi è tra l’uomo e l’olio, come si ricavava da esso l’oliva e l’olio.

Sono partito dagli Etruschi e dai Romani. Nelle campagne del Nord del Lazio ho trovato i resti di numerosi frantoi che appartengono all’epoca etrusca e romana. Ho trovato i resti vegetazionali di antichi oliveti, rappresentati da olivi inselvatichiti, e quindi ho proposto lo studio del loro D.N.A per risalire alle caratteristiche originarie dell’olivo prima che noi moderni lo trasformassimo nelle specie attuali…

Quindi ho elaborato questo progetto affascinante che mi stimola sempre di più nello studio di questi antichi olivi.

Il mio lavoro si svolge sul luogo con lo studio degli antichi torchi, sui testi anche giuridici d’epoca romana, sulle antiche fonti agronomiche come il “De Agri Cultura” di Catone, insomma è un lavoro di studio a 360 gradi.

Si tratta di uno studio sull’olio di oliva che voglio estendere a tutta l’Italia e anche a paesi stranieri importanti produttori di olio nell’antichità come la Spagna… ecco da qui l’idea di creare questo blog: comunicare e confrontarmi con più persone possibili su questo argomento.

Francesca.Pontani.Torchio-oleario.jpg